le fasi del progetto

ORGANISMI COINVOLTI ED IL LORO RUOLO

Sondaggio pubblico per la definizione dei TEMI

FASE 1

Definizione dei temi

FASE 1.1

Definizione dei temi

FASE 1.1

Presentazione iniziativa al pubblico

FASE 1.2

  • SERVIZI ISTITUZIONALI

  • ORDINE PUBBLICO E SICUREZZA

  • ISTRUZIONE E DIRITTO ALLO STUDIO

  • TUTELA E VALORIZZAZIONE DEI BENI E DELLE ATTIVITÀ CULTURALI

  • POLITICHE GIOVANILI, SPORT E TEMPO LIBERO

  • TURISMO

  • ASSETTO DEL TERRITORIO ED EDILIZIA ABITATIVA

  • SVILUPPO SOSTENIBILE E TUTELA DEL TERRITORIO E DELL’AMBIENTE

  • TRASPORTI E DIRITTO ALLA MOBILITÀ

  • PROTEZIONE CIVILE

  • DIRITTI SOCIALI, POLITICHE SOCIALI E FAMIGLIA

  • TUTELA DELLA SALUTE

  • SVILUPPO ECONOMICO E COMPETITIVITÀ

  • POLITICHE PER IL LAVORO E LA DORMAZIONE PROFESSIONALE

  • AGRICOLTURA, POLITICHE AGROALIMENTARI E PESCA

  • ENERGIA E DIVERSIFICAZIONE DELLE FONTI ENERGERICHE

INCONTRI PUBBLICI NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI NONCHE' NELLE SCUOLE

MESE DI SETTEMBRE 2016

Sondaggio pubblico elettronico

FASE 1.3

LE REGOLE DEL VOTO ELETTRONICO : scopri come scelgono le tematiche ...

MESE DI OTTOBRE 2016

 

Divulgazione risultati

FASE 1.4

MESE DI NOV / DIC 2016

INCONTRI PUBBLICI NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI NONCHE' NELLE SCUOLE

FASE 2

TEMATICHE

GIOVANILI

TEMATICHE

ADULTI

il progetto europeo : ERASUM+ 

LE REGOLE PER ACCEDERE AI TAVOLI

FUNZIONAMENTO DEI TAVOLI

 
 

BAMBINI

GIOVANI

ADULTI

COSTITUZIONE DEI TAVOLI

FASE 2.1

MESE DI GENNAIO 2017

MEETING E CONFRONTO EUROPEO

ED ELABORAZIONE DEI PROGETTI

FASE 2.2

Parabiago

Samobor

Chenove

Limburgerhof

FINO AL 31 MARZO 2017

DISCUSSIONE SUI SOCIAL

MODALITA' DI SVOLGIMENTO ATTIVITA' DI VERIFICA

 

MESE DI MAGGIO 2017

INCONTRI PUBBLICI NEL CAPOLUOGO E NELLE FRAZIONI NONCHE' NELLE SCUOLE

DEFINIZIONE E PUBBLICIZZAZIONE DEI PROGETTI AMMESSI 

FASE 4

VALUTAZIONE DEI PROGETTI DA PERTE DEGLI

UFFICI

FASE 3

MESE DI APRILE 2017

VOTO ELETTRONICO DEI PROGETTI

FASE 5

AVENTI DIRITTO AL VOTO

 

MESE DI MAGGIO 2017

FASE 6

MODALITA' DI ACCREDITAMENTO AL SITO PER VOTARE

METODO DI VOTAZIONE

PROGRAMMAZIONE

 

BILANCIO 

2018

D.U.P

Documento Unico di Programmazione

PROCLAMAZIONE DEI RISULTATI

PROGRAMMAZIONE NEL BILANCIO

MESE DI GIUGNO 2017

MESE DI FEBBRAIO 2018

MESE DI LUGLIO 2017

ART. 2 – ORGANISMI COINVOLTI E LORO RUOLO

 

- Giunta Comunale:

  • definisce le aree tematiche

  • vigila sul rispetto dei principi statutari del comune

  • viene costantemente aggiornata dei lavori relativi ai tavoli

  • approva le scelte relative alle aree tematiche

  • approva i progetti di cui è stata verificata la fattibilità

  • inserisce a bilancio le risorse necessarie all’attuazione dei progetti.

 

- Servizi Comunali

    - forniscono gli strumenti informatici finalizzati alla raccolta del voto popolare, tramite l’utilizzo del codice fiscale,

    - raccolgono e catalogano per aree tematiche le idee pervenute

    - valutano la fattibilità delle idee pervenute, secondo la verifica progressiva di una serie di requisiti tecnici, economici e giuridici.

 

- Commissioni consiliari:

    - affiancano la Giunta Comunale, nel fornire pareri sulle aree tematiche e sui

      progetti fattibili.

 

- Team comunale organizzativo del progetto

La costituzione di questo gruppo è affidata al Sindaco. E’ prevista la partecipazione degli Assessori ai Servizi Educativi e alle Politiche giovanili.

Il team si compone inoltre del dirigente del Settore economico – finanziario, del dirigente del Settore servizi alla persona, dello staff del Sindaco, del responsabile dei servizi educativi.

Il Team deve:

- definire le tematiche da sottoporre alla prima fase del sondaggio;

- garantire il rispetto del metodo organizzativo adottato, dei tempi di attuazione, del budget previsto;

- definire e gestire gli strumenti di comunicazione, il coordinamento degli uffici di settore nella raccolta e dell’analisi di fattibilità delle idee pervenute;

- definire le fasi di rendicontazione.

 

- Partner tecnico  (centro servizi Villa Corvini s.c.a.r.l.)

Verrà coinvolto il Centro servizi Villa Corvini s.c.a.r.l. nella gestione del progetto, in quanto azienda partecipata del Comune di Parabiago.

 

- Agenzia di supporto per la scuola secondaria di primo grado

Verrà individuata un’agenzia di supporto che fungerà da mediatore culturale e da coordinatore per gli studenti.

Fondamentale per la scelta, sarà l’esperienza dell’agenzia nella gestione di processi inclusivi.

 

ART. 4 – LE REGOLE DELLA PARTECIPAZIONE

 

4.1  VOTO PER LA SCELTA DELLE TEMATICHE

 

4.1.1 COME SCELGONO LE TEMATICHE I GIOVANI

 

Gli aventi diritto al voto si devono accreditare sul sito dedicato al progetto, nella sezione relativa ai giovani e potranno dare la propria preferenza ad una delle tematiche definite dall’Amministrazione comunale, con voto elettronico.

Ogni avente diritto al voto potrà esprimere solo un voto per una sola tematica.

Il risultato del voto elettronico stabilirà su quali tematiche lavoreranno i ragazzi sui propri tavoli operativi.

4.1.2 COME SCELGONO LE TEMATICHE GLI ADULTI

 

Gli aventi diritto al voto si devono accreditare sul sito dedicato al progetto, nella sezione relativa agli adulti e potranno dare la propria preferenza ad una delle tematiche definite dall’Amministrazione comunale, con voto elettronico.

Ogni avente diritto al voto potrà esprimere solo un voto per una sola tematica.

Il risultato del voto elettronico stabilirà su quali tematiche lavoreranno gli adulti sui propri tavoli operativi.

 

Aventi diritto al voto :

  1. residenti a Parabiago da almeno 5 anni

  2. cittadini maggiorenni

  3. aventi cittadinanza italiana da almeno 5 anni

Modalità di accesso al sondaggio :

  1. accreditamento tramite Codice Fiscale

 
 

4.2 COME SI ACCEDE AI TAVOLI DI LAVORO

 

4.2.1 TAVOLO DEI BAMBINI

Verranno coinvolti gli studenti delle prime classi della scuola secondaria di primo grado, attraverso il supporto di un’agenzia con esperienza nella gestione di processi inclusivi come verrà previsto nel Piano Comunale per il Diritto allo Studio 2016/2017.

 

4.2.2 TAVOLO DEI GIOVANI

Verranno coinvolti, per i due istituti superiori della Città,gli studenti rappresentanti nei Consigli di istituto e un rappresentante per ogni tipologia di classe, attraverso il supporto di un’agenzia con esperienza nella gestione di processi inclusivi e dell’Amministrazione Comunale.

 

4.2.3 TAVOLO DEGLI ADULTI

Al tavolo degli adulti potranno partecipare i cittadini aventi diritto attraverso una loro autocandidatura, mediante il sito dedicato nella sezione adulti, accreditandosi con il proprio Codice Fiscale. Svolgeranno la propria attività attraverso il supporto di un’agenzia con esperienza nella gestione di processi inclusivi e dell’Amministrazione Comunale.

Gli iscritti al tavolo potranno, in un’assemblea plenaria, nominare i propri rappresentanti che andranno a costituire i gruppi di lavoro per la definizione di progetti attinenti alle tematiche votate.

Il numero massimo di gruppi di lavoro che il tavolo degli adulti potrà costituire è di tre.

Ogni gruppo di lavoro potrà essere composto da un massimo di 25 persone.

 

Aventi diritto all'accesso al tavolo degli adulti:

  1. residenti a Parabiago da almeno 5 anni;

  2. nati prima del 2000;

  3. aventi cittadinanza italiana da almeno 5 anni;

 Non potranno accedere al tavolo degli adulti

  1. coloro che ricoprano incarichi di natura politica sul territorio nazionale, in assemblee elettive o in organi di governo, in qualsiasi ente autonomo riconosciuto dalla Costituzione Italiana (Comuni e Regioni) oltre che dello Stato e degli altri enti locali previsti dal Testo Unico degli Enti Locali;

  2. chiunque ricopra incarichi in consigli di amministrazione di aziende, enti, consorzi o fondazioni a partecipazione pubblica;

  3. coloro che ricoprono incarichi in organi dirigenti di partiti politici, sindacati, ordini e collegi professionali, associazioni di categoria;

 

Sono componenti di diritto dei tavoli il Sindaco e gli Assessori oltre che i dirigenti ed i dipendenti comunali coinvolti dal progetto con la funzione di coordinatori e facilitatori.

I Consiglieri Comunali hanno diritto di partecipare ai tavoli in qualità di osservatori.

 
 
 

4.3 FUNZIONAMENTO DEI TAVOLI

 

I tavoli organizzano le proprie attività secondo le specifiche necessità e dovranno portare a termine il proprio lavoro entro e non oltre le ore 12:00 del giorno venerdi 31 marzo 2017.

Per le attività dei tavoli verranno predisposti dei verbali che potranno essere pubblicati sui social network e sui forum dedicati al fine di attivare la massima partecipazione da parte della collettività.

Le decisioni vengono assunte a maggioranza dei presenti, nelle singole sedute.

Il lavoro finale dovrà essere depositato in formato digitale, accompagnato da una lettera indicante il nome del tavolo ed il titolo del progetto, sottoscritta dai partecipanti al tavolo, presso il protocollo del Comune di Parabiago.

Il lavoro finale dovrà essere costituito da almeno una relazione finale e da una presa d’atto dei progetti proposti, da parte dei componenti del tavolo proponente.

 

4.4 VERIFICA DELLA FATTIBILITA’ DEI PROGETTI

 

I progetti che verranno elaborati dai singoli tavoli (tavolo degli adulti, dei giovani e dei bambini) verranno sottoposti alla verifica di fattibilità da parte degli uffici comunali competenti.

La verifica di fattibilità consisterà nella verifica dei progetti dal punto di vista normativo, tecnico, economico e finanziario.

I pareri della parte tecnica dell’Ente saranno inopinabili.

I progetti che supereranno la verifica di fattibilità saranno approvati con appositi atti amministrativi di approvazione dei medesimi, previa presa d’atto delle commissioni consiliari competenti.

Solo i progetti dichiarati ammissibili potranno accedere alla fase successiva di votazione.

 
 

4.5 VOTO SUI PROGETTI FATTIBILI

 

I progetti dichiarati fattibili verranno pubblicati sul sito dedicato per ricevere il consenso da parte degli aventi diritto al voto.

I risultati del voto popolare porteranno in evidenza i progetti più votati.

 

4.5.1 Aventi diritto al voto

 

- Residenti a Parabiago da almeno 5 anni

- aventi cittadinanza italiana da almeno 5 anni;

- nati prima del 2006;

- gli studenti frequentanti le scuole superiori di Parabiago, anche se non residenti.

 

4.5.2 Metodo di accreditamento al sito per il voto elettronico

 

- per i residenti di Parabiago : Codice Fiscale

- per gli studenti non residenti a Parabiago : Codice Fiscale e nr. di matricola Istituto Superiore

 

4.5.3 Metodo di votazione dei progetti

 

Ogni avente diritto al voto potrà esprimere un solo voto, per un solo progetto.

Ogni avente diritto al voto potrà lasciare un commento, facoltativo, per il progetto che ha votato.

 

5. PROGRAMMAZIONE REALIZZAZIONE DEI PROGETTI

 

La Giunta Comunale introdurrà nel Documento Unico di Programmazione e nel bilancio di previsione triennale, compatibilmente con le disponibilità finanziarie ed economiche a disposizione dell’Ente e secondo la logica di priorità delle azioni amministrative ed in tema di fattibilità ed equilibrio di bilancio, i progetti più votati.

 
 
 
Logo LRG PARABIAGO.png
Fronte - CARTOLINA - Autunno 2019 Invern